Sicurezza negli stadi – Ascoli vs. Perugia

Sicurezza negli stadi - Ascoli vs. Perugia

La partita di domenica 30 marzo “Ascoli – Perugia” allo stadio “Cino del Duca” di Ascoli Piceno era considerata ad alta tensione per l’ordine pubblico, sia per i disordini della partita di andata, sia per la rivalità tra le due tifoserie, forte sin dalla metà degli anni Settanta.
La Questura di Ascoli Piceno, temendo tafferugli, ha predisposto un “piano di sicurezza” curato meticolosamente, che prevedeva un imponente servizio d’ordine, composto da numerosi operatori della Fi.Fa Security e le forze dell’ordine locali, al fine di evitare che le due tifoserie venissero a contatto.
Tranne per un episodio avvenuto proprio prima dell’inizio del match in viale Indipendenza, lontano dallo stadio, dove alcuni perugini si sono trovati faccia a faccia con alcuni ascolani, la situazione all’interno del campo era tranquilla.
L’unico momento di tensione si è avuto in tribuna coperta, subito dopo il gol del Perugia, quando alcuni perugini seduti sulle poltrone, tra cui alcuni tesserati del club umbro, hanno esultato in modo plateale, comportamento che non è piaciuto a qualche tifoso ascolano tanto che è scoppiato un concitato parapiglia.
Gli steward della Fi.Fa Security e le forze dell’ordine hanno prontamente ed efficacemente sedato gli animi e ripristinato la sicurezza in tutta la tribuna d’onore dello stadio marchigiano.

Fonte: “Corriere Adriatico” del 31.03.14

Annunci